Informazioni di base

Sono professore di economia politica presso l’Università “Link Campus” di Roma. Coordino inoltre la Leeds University Unit nel progetto europeo JUST2CE, incentrato sulla transizione ad un’economia circolare. Infine, sono membro del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in Scienze Sociali attivo presso l’Università di Padova. Mi interesso prevalentemente di macroeconomia, modelli economici dinamici, economia monetaria e teoria del valore e della distribuzione (qui il mio CV).

Benché abbia ricevuto una formazione piuttosto ortodossa, ho oggi un’impostazione critica del pensiero economico dominante basato sulla categoria di scarsità. Sostengo, per contro, un approccio basato sulla categoria di riproduzione sociale. Tra i miei maggiori riferimenti teorici ci sono David Ricardo, Karl Marx, Rosa Luxemburg, Joan Robinson, Nicholas Kaldor, Michal Kalecki, Piero Sraffa, Hyman Minsky, Richard Goodwin, Paolo Sylos-Labini, Wynne Godley e Augusto Graziani.   

Sono sposato con Marica Grego, che lavora come ricercatrice presso l’Università di Pavia, e ho una figlia, Alice. Faccio parte della redazione di Economia e Politica e sono membro, tra gli altri, del gruppo Reteaching Economics, della Rete Italiana Post-Keynesiana e della Post-Keynesian Economics Society.

 

Le lenti attraverso le quali filtro il mondo

Marco Veronese Passarella se non fosse diventato un economista? Marco Veronese Passarella da grande?

Da bambino avevo tre miti: Che Guevara, Maradona e Jim Morrison. Non so, ho come l’impressione che qualcosa sia andato storto. (Leggi l’intervista qui)

 

Share on Socials: